Plenarie 2014 - Lavoratori e Dirigenti insieme in assemblea: dialogo sugli obiettivi 2014

“Vogliamo dare un futuro ad Ecare ma anche ai suoi lavoratori”
 

Con la plenaria di venerdì 28 marzo a Milano si é concluso il “road show” interno della società Ecare (www.ecare.it) che ha visto assemblee comuni di dirigenti e lavoratori nelle cinque sedi italiane che compongono la società: Torino, Milano, Roma, L'Aquila e Bari.
Ogni centro ha visto una forte partecipazione ed una riflessione comune di dirigenti e lavoratori che, assieme al costante confronto con i sindacati interni e nazionali, é la caratteristica di un'azienda che ora si prepara a compiere un salto di qualità confermando - nell'Assemblea del prossimo aprile - il raggiungimento del pareggio di bilancio in una situazione non certo semplice per via della crisi economica di questi anni, ma anche delle specifiche condizioni di lavoro del settore.
E-care ha fatto del rispetto del contratto nazionale di lavoro (2/3 dei dipendenti hanno contratti di lavoro a tempo indeterminato e 1/3 sono con contratto nazionale di apprendistato) una delle caratteristiche che l’hanno contraddistinta rispetto alle altre realtà di mercato e che l’hanno fatta apprezzare dai numerosi Clienti che continuano a sceglierla con soddisfazione: da Vodafone a Telecom Italia, da Intesa San Paolo a BNL, da Acea a Lottomatica.
Non a caso Ecare in questi anni accanto alla tradizionale compagine di Torino, Milano e Roma ha potuto aggiungere il centro di Bari e rilevare L'Aquila (a cui nel corso del 2013 ha espresso gratitudine il Sindaco di L’Aquila Cialente con una lunga visita ed un "open day") fino a giungere ad una presenza di oltre 2.300 lavoratori e all'acquisizione di FESTA che ha garantito la conferma del posto di lavoro di alcune decine di lavoratori, in accordo con i sindacati nazionali.
"È stato un importante momento di condivisione e di confronto per la dirigenza - ha detto il Presidente della società Virginia Filippi - come, mi auguro, anche per i lavoratori. Abbiamo costruito in momenti difficili una solidarietà concreta ed un modo di agire comune per un obiettivo che non consiste nel solo profitto dell’Azienda o dei nostri Clienti, ma anche nella possibilità di dare dignità ad un lavoro che interpretiamo in maniera seria e innovativa. Vogliamo dare un futuro ad E-care ma anche ai suoi lavoratori. E in questo senso va la nostra proposta di costruire le condizioni affinché i lavoratori ed i sindacati stessi possano partecipare con la dirigenza alla piena utilizzazione dei miglioramenti economici che contiamo di realizzare nel 2014, dopo il raggiungimento del pareggio di bilancio che sembrava impossibile ai piú (ma non a noi) quando prendemmo le redini della società qualche anno fa”.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

numero verde: 800-031130

Puoi contattarci direttamente al numero verde o compilare il modulo di richiesta contatto indicando l'area di tuo interesse e la modalità di contatto che preferisci (telefono o mail)